Archivio tag | cucina pugliese

tagliatelle intrecciate

tria.jpg

50938173_10217389583682406_2945886908338667520_n.jpg

51028499_10217389584762433_6870785584298721280_n.jpg

Tagliatelle intrecciate preparate con farina di  grano Senatore Cappelli per un ospite ed amico venuto da molto lontano.

Ieri sera ho fatto le ore piccole, ho atteso che tutti andassero a letto per cimentarmi in questa preparazione che richiede maestria e tempo, ma anche pazienza e tanto tanto amore per le cose buone e genuine di una volta.

Ed eccovi il risultato.

 

Annunci

Verdure di stagione

50434698_10217329573982201_1659755034541293568_n

50632866_2307272742890069_4290988163419078656_n.jpg

E’ cosa buona e giusta consumare le verdure, la frutta e i prodotti della terra nel loro tempo migliore, in modo tale da gustare tutte queste cose buone con tutte le loro caratteristiche, la ricchezza dei loro nutrienti, vitamine, sali minerali e zuccheri quando sono nel pieno della loro produzione.

In questo periodo la regina di tutte le verdure è la rapa cimata, al secondo posto ci sono i carciofi, almeno nella mia graduatoria preferenziale. Dalle mie parti è nevicato di recente e le colture a cielo aperto ne hanno sofferto notevolmente.  L’inattesa nevicata  ha fatto salire vertiginosamente il prezzo delle verdure di produzione locale che sul banco dei piccoli negozi di frutta e verdura non è raro trovare le cicorie, a 3 euro, i carciofi ad 1 euro cadauno e le rape a quasi 5 euro. Io vado ghiotta di queste ultime e nonostante il deterrente del prezzo ne ho voluto comprare almeno un kg.

Naturalmente ho buttato pochissime foglie, le foglie esterne le ho stufate, con quel sorriso di Dio che sono i miei peperoncini di produzione propria di cui vi ho parlato l’estate scorsa. Le cime, eh! le cime, quelle poche recuperate, le ho cotte con le favolose orecchiette pugliesi, di grano Senatore Cappelli e condite con pane fritto con aglio e filetti di acciughe salate.

La fine del mondo.

Ma cosa ve lo dico a fare!!!

La frittata di nonna Graziella

13435408_10209284718785849_4378806860946292528_n13450871_10209284719105857_7674483335268008683_n13511978_10209284719785874_3827738104749576588_n

Per Carmela Pinto e per chi la volesse preparare: tagliate a tocchettini 2 belle patate grosse e uniteci un porro o una cipolla di vostro gradimento; fate soffriggere in una pirofila antiaderente con un po’ di olio e un po’ di burro col coperchio.

Girate spesso e fate rosolare.

In una terrina sbatteteci le uova 2/3 quelle che vi servono, uniteci un po’ di latte, sale, formaggio grattugiato e delle fettine di formaggio filante.

Quando le patate e la cipolla sono cotte aggiungetele alle uova, mischiate e friggete da un lato e dall’altro. Se la gusterete calda il formaggio filante si farà notare…altrimenti anche fredda, preparata per la cena, andrà benissimo!

Grazie, Nonna Grazia.