Archivio tag | corredo

la casa a cannizza

corredo2corredi preziosi1la vucciarìa

la casa a cannizza

la casa a cannizza

Amici, la preziosa occasione offertami dall’incarico del mio Parroco di organizzare degli eventi culturali in occasione della festa patronale, mi ha dato la possibilità di entrare nelle case e fare razzia delle loro cose più preziose..tra queste le foto e i capi di corredo di cui ogni donna và giustamente fiera. Non potete immaginare! Nelle case di gente povera, all’apparenza, quando aprono le loro credenze, i loro cassetti, i loro comò, escono cose magnifiche…preziosi corredi, ricamati fino a tarda notte, le frange degli asciugamani di lino, intrecciate a mano con abilità incommensurabile…tovaglie ricamate con punti di ricamo che oggi sono impensabili!
Quando nasceva una figlia, non era ancora stata battezzata e già la madre aveva cominciato ad aquistare il famoso Corredo dalle famose signorine Romano! Si cominciava con le lenzuola, gli asciugamani..le tovaglie, le camicie da notte, le sottanine di flanella e di mussolina…quanta roba, quanta roba…roba che talvolta non si riusciva a consumare durante tutta una vita!
Tante cose belle e preziose, le persone alle quali mi sono rivolta mi hanno dato ampia disponibilità di scelta…io ho fotografato tutto..ho inventariato tutto…quando mi davano qualche cosa da esporre era come se mi dessere una parte di se stesse…una signora permttendomi di prendere un quadretto di sant’Anna vecchio di almeno 80 anni, lo baciò e con grande venerazione disse “sant’anna mea, stè jessi ti casa”, io fui assalita quasi da sgomento, avevo una grande responsabilità…e fui assalita da gravi preoccupazioni, e se di notte qualcuno avesse forzato quella porta che con una spallata si sarebbe potuta aprire? Chi avrebbe pagato? chi avrebbe avuta la responsabilità di una perdita affettiva di quel valore?
ma poi il Signore ha voluto che andasse tutto bene e che la mostra abbia riscosso il successo sperato.
le foto sono state un punto di attrazione straordinaria! le avevo scelte perchè raccontassero qualcosa, più che mostrassero qualcuno!
Una foto di nozze della cara amica Cettina Favale ha qualcosa che mi affascina e che desidero sottoporre alla vostra attenzione, sullo sfondo del corteo si vede la casa “a cannizza” di Annina la bburraska, della quale ho postato una foto alcuni giorni fa… più che il corteo di Cettina e del suo sposo Giuseppe Giacobino, belli come il sole ambedue, circondati da una “scamunèra di piccinni” è quella casa che si impossessa della mia anima e la tiene stretta nel suo pugno.

Annunci