Lu cuntatinu ‘ntr’all’acciaieria

0000-00-00 ulivo18882092_10212555932164139_7328009481605241236_n

LU  CUNTATINU  ‘NTRA  L’ACCIAIERIA

 

 

Era na cosa sola cu la terra

comu n’arlu,  na chjanca, nu cippone..

Poi si sàpunu li cosi ti la vita

la terra vose fa’ cuntestazione.

 

Si rifiutavunu l’arli ti minare,

li vigni purtavunu crappicedde rachitiche,

e ‘ntra lu cranu

era chjù la cramegna ca li spiche.

 

Passa nu mese, n’annu, doje

e la mugghjere ti lu cuntatinu priticava

ruzzulava sempre na cosa:

-Va fatìa all’Italsitre

Va fatìa all’Italsitre-

Fu custrettu, povuru villanu

a fa’ domanda pi l’accettazzione.

 

Fu pigghjatu,

e  ‘ntra quattr’e quattr‘ottu

lassò la zappa e pigghjò lu giubbottu.

 

Ma po’ pigghjare n’arlu t’alìa

ci lu scappi ti qua e lu chianti a Milanu?

Accussì lu povuru villanu

si ni mureva ti malincunia

pinsannu alla vigna, all’arli, allu cranu.

 

Puru lu sole era persu la via

‘ntra li reparti ti l’acciaierìa.

 

 

 

Anna Marinelli      1977

Specchiarmi nell’anima

Come-stendere-le-lenzuola

 

SPECCHIARMI NELL’ANIMA

 

La mia anima

un’intricata matassa di musica e poesia.

Un sorriso accennato e mai dischiuso.

 

Un frutto sempre maturo

celato nel fogliame del tempo.

 

La mia anima?

Un vento d’aprile

che smuove vessilli

di vissuto quotidiano.

 

La mia anima è un libro sempre aperto

per quanti vogliano sfogliare

i frammenti dei miei sogni.

 

Rosa senza spine.

Giardino senza cancello.

Zucchero filato da addentare.

 

No, non ho paura di specchiarmi

nella mia anima

che mi riporta un’immagine

sconosciuta a me stessa,

ma in crescente divenire.

 

La mia anima è una lacrima

che nessuno riesce ad asciugare

 

un bianco lenzuolo che danza,

 

il volo di un gabbiano

nel cielo di una stanza.

 

 

 

 

Ottobre 2010

Il sole tra gli ulivi

ulivo alle tre terre2

 

IL Sole tra gli ulivi
Un barlume di luce
si fa varco tra gli ulivi.
Con cautela si inarca
tra un ramo più alto
e si sporge avanzando verso il cielo.
Ora, si stiracchia e poi in un baleno
si apre al nuovo giorno
in tutto il suo splendore.

(Dora Forino)

 

A mezzo il giorno

alleggerisce l’ombra degli umani

e appesantisce il passo dei pensieri..

S’insedia come re sul campanile

e col suo raggio infuocato

sfiora i fianchi e le gonne alle campane.

 Sul desco già compare

Il vino e il pane.

(Anna)

 

Come sono dolci i suoi raggi

Nell’ora del tramonto.

Quando fanno capolino

Tra le accalorate foglioline

Pare che ti prendano per mano

Per accompagnarti

In una dolce e serena notte estiva

Fino al prossimo giorno.

 

(Ester Lepore)

Conoscere per amare

Oggi un cielo azzurrissimo adornato da nuvole soffici come “veli da sposa” hanno fatto da cornice alla nostra visita culturale tra le bellezze del nostro paese… e…vi garantisco che cose belle ce ne sono tante… basta avere occhi d’Amore….

Qualche goccia di pioggia che si è presentata all’ora convenuta e dopo una breve attesa,

dotati di cappellini bianchi e bottigliette d’acqua siamo partiti per un viaggio meraviglioso.

Grazie alle maestre, alle mamme e a voi, bambini.18664550_10212492521618915_3205797083141016041_n (1)

18716764_10213459960162226_1398316449_n18742357_10213459958642188_1589765895_o18762519_10213459950761991_1455601165_n

18742495_10213459959522210_1813983033_o18670887_10212492521018900_2237330774682479455_n18664407_10212492522058926_2086419101269663169_n

Assorta,estraniata

PHOTOLISTE_20120220122554_joseph_decamp_le_hamac_t_500_

 

Assorta/ Estraniata,

culli i tuoi gioielli

ma forse culli anche i tuoi pensieri,

vaga il tuo sguardo

in cerca di qualcosa,

forse l’amato lontano,

forse un ricordo

che si palesa, d’improvviso,

a smuovere il mare d’erba,

che ti fa da giaciglio e cielo.

 

Ti ritrasse l’Artista

nella tua posa amorosa,

come aquila tranquilla,

in un nido sospeso,

compreso nell’emiciclo delle tue braccia.

 

Tutto il prato zittisce,

tace l’allodola,

non frinisce la cicala,

guardano tutti la madre amorosa

e la forza possente della sua ala.

 

(Madre e figli sull’amaca) Joseph Rodefer Decamp [American painter, 1858-1923]