Archivi

Rose golose

54364800_10217701108910342_6931499370843996160_n

Rose golose, preparate un impasto come quello che preparate per le chiacchiere. .. tagliate dei dischetti. Per quanti dischetti grandi avete ricavato tagliatene altrettanti più piccoli. Tagliuzzate i bordi dei dischetti di pasta…fate qualche taglio, mettete i dischetti uno sull’altro cercando di far unire il centro. Aiutatevi con  la parte finale di una cucchiaia di legno… sollevate i bordi tagliuzzati. Friggete queste Rosette badando di non arrossarle troppo. Scolatele e quando si saranno raffreddate riempitele di crema pasticciera. Spolverate di zucchero a velo.

Tarallini al vino bianco

45908001_10216817075610062_641053615871492096_n

Talvolta trascorrere un pomeriggio domenicale in casa può essere snervante, specialmente si fa presto buio, specialmente se pioviggina e ti toglie tutte le voglie di uscire, specialmente se nel tuo paese, nella tua strada hanno cambiato le lampadine dei lampioni e le hanno sostituite con quelle a Led… che danno una luce da cimitero, specialmente se tuo marito è incollato alla TV e tu non hai avuto un minuto per sederti un po’ e rispondere ai numerosi messaggi di WhatsApp. che ti fischiano ogni momento…

Bisogna far qualcosa di creativo, qualcosa che dia un po di dolcezza alle interminabili ore di un pomeriggio novembrino…e allora! Allora pasticciamo con zucchero, latte e fior di farina per fare dei gustosissimi tarallini.

INGREDIENTI
500 g. di farina doppio zero
un bicchiere di plastica di zucchero
un bicchiere di plastica di vino bianco
un bicchiere di olio di semi di girasole
una bustina di lievito per dolci
Impastare bene, formare i tarallini,
passarli nello zucchero dalla parte superiore,
infornare a fuoco moderato.

Appena dorati sfornare.
Tempo consigliato 15 minuti

E’ inutile dirvi che subito dal soggiorno il maritino chiama” Amò, che cos’è questo profumino???

 

 

Pettole, frittelle di Natale

23844439_10214057921552935_6682601689307117626_n23905587_10214057921832942_1741202616013031497_n

23754977_10214057922512959_3401471871292958598_n

Anche quest’anno tradizione rispettata, baccalà al forno, con patate e pettole a volontà!

Quest’anno però una novità c’è stata ed è stata quella di condire le pettole di mio marito

con del miele buonissimo di almeno 5 anni, non quel miele artificiale che vendono adesso, prodotto dai cinesi, quel miele sintetico che non ha nessun valore nutrizionale.

Noi pugliesi ci sappiamo trattare bene. Questo è tutto merito delle mamme di famiglia, che hanno la benedetta abitudine di nascondere le cose perchè non si finiscano subito.

Quel barattolo di miele, scuro e denso, è stata una vera benedizione di Santa Cecilia!

Dolci di Natale; Le castagnette

castagnetteglassa

CASTAGNETTE
1 Kg di farina di grano
250 gr. di zucchero
200 gr. di olio di oliva
Una busta di cacao amaro
30 gr. di garofano e cannella tritato finemente
2 uova buccia di limone grattugiata
30 gr. di ammoniaca
Latte caldo quanto ne richiede.
Inserire tutti gli ingredienti nella farina: uova, zucchero, cacao, olio, garofano e cannella
Infine fare una fontanella all’interno dell’impasto e sciogliere con il latte caldo la bustina di ammoniaca.
Vedete che l’ammoniaca emanerà un forte odore, e fermenterà. Lavorate ancora l’impasto finchè non risulta una massa solida e morbida al contempo.
Tagliate dei cordoli di due cm. trasversali, come dei rombi e disponeteli nella teglia. Infornare a 180°
Per una buona mezz’ora. Controllate ogni tanto che si stacchino dalla teglia e siano dorate sopra e sotto, Spegnete e fate raffreddare. Infine copritele di Glassa ( Scileppo) come ho già detto nella ricetta degli Angioletti.