Il fior della Speranza

C’è una pietra sepolcrale

che incombe, nonostante che Cristo sia risorto.

Sento tra le dita un formicolio di parole

che vorrebbero uscire dalla stanza del cuore,

ma la porta dell’anima mia

non riesce a germogliare poesia.

Le rime adornate di pesco

a tirar fuori non riesco.

C’è un masso, dietro quella porta

che rimuovere non so, non mi riesce!

Sono aquilone appesantito

che non sa più volare

oltre il confine avito.

Sono come rondine

dalla vita sospesa, ibernata, infetta

da un morbo oscuro di malinconia,

inquilino sgradito, che di soppiatto

si è venuto ad insediare

nel domicilio dell’anima mia.

Ma nella reclusione della mia muta stanza,

con passo claudicante un uomo avanza

e guardandomi fissamente dentro gli occhi

mi posa tra le mani

il fior della Speranza.
——————————————
(Dedicata a Papa Francesco) 

One thought on “Il fior della Speranza

  1. Condividere ed interpretare i sentimenti di una società sgomenta è merito di animi sensibili.
    Mutarli, poi, in lirica ed offrirli generosamente a chi leggendo si ritrova in quei versi, è compito degli eletti.
    Anna, a mio avviso, lo è. Mimino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...