Archivio | novembre 19, 2020

La casa del glicine

la casa del glicine

Sogno di vivere in una casa incorniciata di glicine in fiore, una casa immersa in una vasca di sole, una casa con le pareti dilatate per accogliere ogni viandante. Vorrei essere circondata da alberi perenni,  sempre adorni di fogliame smeraldino, dove le rondini verranno a fare il nido, arredato di piume e di petali ovattati.

Vorrei avere una casa senza mura, dove la luna potrà  chiedere asilo,  abitare nel mio salotto migliore, e specchiarsi negli specchi rifrangenti dei miei occhi.

La mia casa non avrà mai chiavistelli, basterà spingere l’uscio per entrare, ognuno potrà lasciare le sue orme, i suoi sandali potrà dimenticare.

La casa che vorrei  sarà rotonda come la forma della Terra amata, sarà sempre giorno e sempre mattino, ed il Sole con la Luna coabitare…

Le stelle argentate e quelle turchine sul mio uscio vederle giocare, come fossero bambine birichine potranno anche di giorno luccicare.