Archivio | novembre 13, 2020

Anni mi scorrono sul viso

 

Anni, mi scorrono sul viso

come foglie che fuggono

dal ramo.

E s’addensa un dubbio

sulla fronte,

mentre il divario

fra l’oggi e il domani

si dilata.

Hanno smarrito

l’eco delle danze

le cose amate,

e nelle stanze

s’insedia

l’ombra della sera

a sovvertire

il tempo e le stagioni.

io oggi,13 novembre 2020
Questa voce è stata pubblicata il novembre 13, 2020, in varie. 4 commenti