Archivio | novembre 8, 2020

E pare d’oro

Io nel giardino d’ottobre

Ed è venuto mattino,
un altro giorno ancora.
Qui, in questo lembo di terra
baciata dal sole,
persiste una magica estate
nel bel mezzo di Novembre.
L’unica cosa che mi duole è vedere
l’albero delle giuggiole ingiallire,
e pare d’oro, in mezzo ad un tripudio
di verde che resiste ad oltranza.
Il mio rettangolo di Eden
si srotola come preziosa pergamena,
alle mie carezze di sguardi da mane a sera.
Ed è venuto un nuovo mattino,
in questa fatata propaggine
dell’estate di san Martino…

Questa voce è stata pubblicata il novembre 8, 2020, in varie. 1 Commento