Archivio | settembre 24, 2020

Autunno abbracciami

Autunno abbracciami

finché ho addosso ancora

il calore dell’estate,

cantami ninne nanne

col fragore della risacca a sera

quando tremula il cuore dei naviganti

spingendo lo sguardo sui ricordi.

autunno saziami di colori porporini

colma la mia bocca di mielosi sapori,

accendimi come fuochi al tramonto

sulle spiagge disertate dai gabbiani.

predami l’anima

dei più nascosti segreti e falli tuo bottino.

autunno abbracciami

e fammi l’amore,

ché sento già il gelo del maestrale

che mi flagella di silenzio il cuore.