La prima Ricetta

comu ritagliata

Cari Amici, mi hanno regalato questo bellissimo Quaderno per scriverci le mie belle ricette e sapete con quale ricetta inizierò? Con la prima ricetta in assoluto di una giovane sposina!

La prima ricetta che voglio trascrivere su questo bel Quaderno è legata ad una storia vera che non mancherà di farvi sorridere.
La pasta ai quattro formaggi.
Una volta fui invitata ad un matrimonio. Dopo la santa messa dove fu celebrato il santo sacramento, ci recammo in un noto ristorante del mio paese, famoso per i suoi prelibati e abbondanti Menù, la classe con la quale si veniva serviti a tavola, la prestigiosa location, superba e ricca di storia locale, il paesaggio mozzafiato e quant’altro serviva per rendere il pranzo di Nozze Indimenticabile.
Dopo qualche mese gli sposi, come era solito fare dalle nostre parti, vennero a farmi visita, di ritorno dal loro breve ma soddisfacente viaggio di nozze. Io fui davvero felice di rivedere i freschissimi sposi, i quali erano la felicità in persona: ridenti, felici, innamorati.
Ad un certo punto lo sposo mi dice a bruciapelo” Anna vuoi suggerire a Lia (così si chiamava la sposina), una buona ricetta di quelle che sai fare tu?”. “Molto volentieri risposi io. Riprese lui “Una ricetta facile facile, sai, che Lia deve ancora imparare a cucinare”.Una ricetta facile facile”, risposi io!
“Allora, Lia, prendi il formato di pasta che più ti piace, cuòcine 100 gr. a testa. Poi prendi tutti i ritagli di formaggi da tavola che hai nel frigo, ad esempio, una mozzarella del giorno prima,dell’emmental che sta diventando secco, un po’ di scamorza, se ne hai, dell’ Asiago, insomma trova almeno 4 o 5 tipi di formaggi, sminuzzali e mettili nella pentola nella quale hai cucinato la pasta, dopo che l’hai scolata. Anzi, se ti vuoi proprio superare metti anche una noce di burro. Col calore della pasta appena scolata tutti i formaggi si ammorbidiranno. Tu gira e volta, gira e volta e quando vedi che si sono quasi sciolti servi pure nei piatti… e buon appetito.”
Mai ricetta fu mai più facile di questa, pensai tra me e me.
Dopo poco gli sposi andarono via ed io ero molto soddisfatta di essere stata utile soprattutto al caro sposino, il quale mi pose la domanda proprio come se si trovasse in cattive acque, per quanto riguardava la sposina tra i fornelli.
Dopo sette mesi, ebbi occasione di rivedere questi giovani amici.
Ci salutammo con immensa gioia, fui lieta di vedere già l’accenno di un piccolo pancino in lei, segno che la cicogna non sarebbe tardata a portare un bebè in quella famigliola, ed insieme al bebè anche la benedizione del Signore, che la venuta di un figlio reca nella famiglia.
Fin qui, tutto bene. Ma poco prima di salutarci, a tradimento, mi giunse una richiesta dal marito di Lia.” Anna daresti velocemente una nuova ricetta di pasta a mia moglie? Che da allora mangio solo pasta ai quattro formaggi!!!
Beh! Fu la fine del mondo per me!!!😂🤣😁😂🤣

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...