Archivio | maggio 16, 2020

l’orecchino

orecchino

 

Finalmente l’orecchino
mi è caduto sul lobo,
si è appuntato come una stella
sullo spigolo più aguzzo della sera.
Illumina il mio viso
che ha navigato
nel mare delle ombre,
decora la guancia
aggredita dalla ruga.
Risplende come luce
in un cielo senza luna.