Archivio | aprile 4, 2020

la prima crocifissione

IMG_2774(1)IMG_2777

C’era una certa prevenzione a rappresentare la crocifissione di Gesù nella Chiesa del mondo tardo antico, poiché era ancora viva la memoria di come fosse ignominiosa  la pena di morte inflitta agli schiavi.

La prima rappresentazione di una vera crocifissione con la figura di Cristo risale al 432 e si trova intagliata su un pannello della Porta della Basilica di S. Sabina sull’Aventino a Roma, dove il Cristo è rappresentato tra i due ladroni, con il perizoma, a braccia distese nella posizione dell’orante, senza aureola e senza croce ma con gli occhi aperti, vittorioso della morte (Christus Triumphans).

Qualche anno fa sono stata a Roma e sono stata a vederla. Era troppo in alto per me, la crocifissione era altissima, era sul primo pannello a sinistra dell’immensa e grandiosa Porta della Basilica di S. Sabina.

SabinaCrucify

Ho cercato una foto più grande per voi, amici, Wikimedia però chiede di essere citata.

Eccola accontentata.

CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1880569