Taralli all’olio

 

Giorni fa ho pubblicato sul mio Gruppo Facebook, questa ricetta di taralli all’olio, però con la sola spiegazione dialettale…pur non essendo molto comprensibile la ricetta ha avuto un tale successo che nel giro di un paio di giorni ha raggiunto l’invidiabile record di 60 condivisioni. Ora a furor di popolo mi chiedono la ricetta totalmente in Italiano. A malincuore nel pomeriggio, ho riempito il mio senso di reclusione forzata a causa del Corona Virus trascrivendo la ricetta in Italiano, anche se quella dialettale ha una Poesia tutta sua. La condivido con i miei iscritti, sperando che risulti loro cosa gradita.2012-11-taralli all'olio

90446026_10220811824956299_2740980443917582336_n

90874961_850598005352102_3426404722678956032_n

 

Ingredienti

docientu grammi ti vinu biancu,

mienzu cucchiarinu ti sale finu,

docientu grammi ti oglio,

700 grammi ti farina doppio zero

Pepe nero a piacere.

Sfumate l’oglio e minàtilu intr’alla farina, friculàte cu li mani e faciti ‘ssurbì buenu buenu l’oglio.

Minati lu sale finu, lu pepe e continuate a ‘mpastà cu lu vinu biancu.

Fatiati bbona la pasta ca a ta vine’ liscia e lucida.

Pigghiate a picca la vota la pasta ti li taraddi e faciti tanta bastoncini luenghi, po’ taghjàtili ti deci o ti quìnnici cintimetri, faciti nu cerchiu (taraddu) e carcati cu lu tìscitu sobbra alla giuntura ti la pasta pi gghjùtere lu taraddu.

Uncìti cu nu filu ti oglio la spasa e situati li taraddi; li putiti mettere cucchj ca lievitu no ni ste!

‘nfurnatili pi na bona menz’ora a docientu grati.

Pò assìtili e facìtili drifeddere prima cu li livati, ci no si ròmpunu!

‘ripatili intr’a na coppa cu tanta carta assorbente, quera ca si usa ‘ntra la cucina.

No vi li manciati tutti na vota!

200 gr di vino bianco

Mezzo cucchiaino di sale fino

200 gr, di olio d’oliva

700 gr di farina OO

Pepe nero macinato finemente

Fate una fontanella nella farina e metteteci il pepe, mescolate bene affinchè il pepe venga ben distribuito.

Sfumate l’olio e versatelo nella farina, impastando bene finchè l’olio non sia ben assorbito.

Mettete il sale fino e continuate l’impasto col vino bianco, lavorate l’impasto fino a quando non diviene omogeneo e lucido.

Prendete poco alla volta la pasta e fatene bastoncini della grossezza desiderata e fatene tarallini.

Ungete la teglia con un filo di olio e sistemate i tarallini abbastanza vicini in quanto non c’è lievito, meglio se su carta da forno.

Infornare per mezz’ora a 200* finchè non li vedete ben dorati.

Lasciateli raffreddare nella teglia.

Dopo, sistemateli in una coppa con qualche foglio di carta Scottex.

Non mangiatene troppi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...