Passione Vivente nelle Tagghjate

57114823_2231985820349490_8180852516267753472_n

19 anni dopo si ritorna nelle Tagghjate per drammatizzare e rappresentare la Passione di Cristo nelle nostre cave.

CAPITOLO 8

– Chi parlerà ai bambini… –

 

Ci avviavamo a grandi passi verso le tagghjate grandi, verso l’uscita, il sole era già alto.

Io mi fermavo a fotografare sempre più di rado, quando ad un tratto un prodigioso fiore, emergendo tra i rovi attira il mio sguardo. Un fiore di cardo color fuxia, stravolgendo ogni giustificazione spazio-temporale, abbaglia il paesaggio come una lampada al neon, una meraviglia della natura!

Eravamo giù sulla via del ritorno, qualcuno vedendoci ci guardava incuriosito chiedendosi cosa mai facessimo da quelle parti, non essendoci più alcun motivo di attrazione in quei luoghi, tra quelle antiche pietre.

Peccato che l’abitudine di visitare queste nostre memorie sembrava fosse già scemata, perché nel breve periodo della ristrutturazione delle tagghjate si recavano tra i suoi misteriosi anfratti perfino giovani sposi per realizzare servizi fotografici di straordinaria bellezza ed originalità, disponendo di uno scenario naturale molto suggestivo, unico nel suo genere.

 

Una morsa di rimpianto ci attanagliava e mordeva l’anima: chi avrebbe parlato ai bambini delle nuove generazioni, delle nostre amate tagghjate? Chi ,chi?!

 

Nell’edizione della Passione Vivente della Pasqua del 2000, furono coinvolti circa una sessantina di bambini e bambine, radiosi nei loro costumi d’epoca, a prendere parte al Cast e ad impegnarsi in una scena aggiunta, voluta appositamente per loro, dal Maestro Lino Agnini per estendere anche ai piccoli la partecipazione a tale Evento.

La scena era quella dell’ingresso in Gerusalemme, i bambini furono impegnati ad osannare il Figlio dell’Uomo durante il Suo trionfale ingresso nella città, agitando rami d’ulivo e grandi foglie di palme…

 

Per realizzare quella scena, ricordo bene, il Maestro e regista, di origine sangiorgese, si avvalse di contributi dialogici e musicali di grande impatto emotivo, tratti dal “Gesù” di Zeffirelli.

Dialoghi e colonna sonora che conferirono alla sacra rappresentazione un taglio quasi cinematografico.

Per l’occasione si tenne una speciale edizione diurna della sacra rappresentazione, onde permettere ai bambini delle scuole di potervi assistere, accompagnati dai loro decenti. Fu quella forse l’unica opportunità dei bambini di poter visitare le tagghjate e di sentirle proprie fin nel profondo del loro animo gentile, di poter vedere da vicino uno scenario che forse nella loro vita non avrebbero visto mai più. Quella volta fu forse l’unica e irripetibile occasione di calpestare un suolo che risuonava ancora di voci avìte, terra bagnata col sudore della fronte dai padri dei loro padri..

 

17554304_10211947623436801_7999752516277852456_n2006-11-21-solo-immagini-tagghjate-bambini-assiepati-per-la-passione

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...