E naufragar m’è dolce..

 

44896281_2133496753347449_4651663466644373504_n

La Baia dei Pescatori

Per un dipinto dell’Artista Giuseppe La Sorsa

 

Piccola baia

che il mare lambisce e talvolta flagella,

in te, rare barche incrostate di salsedine

cercano rifugio e ristoro.

Ogni sera al crepuscolo ambiscono

al tuo abbraccio ospitale,

in te l’alveo antico dove poter riposare.

Case piccole, forti come rocce,

ospitano anime grandi

con il loro bagaglio di sudore e fatica.

Anime sospese a fior d’acqua,

mentre gli sguardi, penetrando fondali

sono alla ricerca di una pesca miracolosa.

La piccola baia non è mai sola,

come la ritrasse l’artista,

dall’alba al tramonto è frequentata

da ciarlieri gabbiani

e da uomini scolpiti dal sole

che hanno dimestichezza con il mare

più che con le stanze delle loro case…

Il mio sguardo si perde

dietro una cordigliera di nuvole

che si fonde al biancore seducente delle onde,

e mi avviluppa come una morsa

“ E il naufragar m’è dolce”

In questa tela di Giuseppe La Sorsa.

 

Anna Marinelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...