Archivio | novembre 11, 2018

Tarallini al vino bianco

45908001_10216817075610062_641053615871492096_n

Talvolta trascorrere un pomeriggio domenicale in casa può essere snervante, specialmente si fa presto buio, specialmente se pioviggina e ti toglie tutte le voglie di uscire, specialmente se nel tuo paese, nella tua strada hanno cambiato le lampadine dei lampioni e le hanno sostituite con quelle a Led… che danno una luce da cimitero, specialmente se tuo marito è incollato alla TV e tu non hai avuto un minuto per sederti un po’ e rispondere ai numerosi messaggi di WhatsApp. che ti fischiano ogni momento…

Bisogna far qualcosa di creativo, qualcosa che dia un po di dolcezza alle interminabili ore di un pomeriggio novembrino…e allora! Allora pasticciamo con zucchero, latte e fior di farina per fare dei gustosissimi tarallini.

INGREDIENTI
500 g. di farina doppio zero
un bicchiere di plastica di zucchero
un bicchiere di plastica di vino bianco
un bicchiere di olio di semi di girasole
una bustina di lievito per dolci
Impastare bene, formare i tarallini,
passarli nello zucchero dalla parte superiore,
infornare a fuoco moderato.

Appena dorati sfornare.
Tempo consigliato 15 minuti

E’ inutile dirvi che subito dal soggiorno il maritino chiama” Amò, che cos’è questo profumino???

 

 

Zucchina marinata

zucchina marinata.jpg

Zucchina marinata:
Sono troppo cannaruta, non ho voluto aspettare la ricetta di Michelina… mi sono inventata io questa zucchina marinata, che non è la solita zucchina fritta in agrodolce, ma è una zucchina light, cruda, tagliata sottilissima, nel senso della lunghezza. Ciò non toglie che voi potete tagliarla anche a rondelle, potete tagliarla come più vi aggrada.
Disponete le fettine di zucchina lavata e tagliata sottilmente in una terrina fonda, dove si potrà raccogliere la marinatura ed agire più facilmente nella preparazione della pietanza.

Disporre a strati le zucchine, versarvi sopra del succo di limone, pepe bianco macinato al momento, sale fino, olio e qualche goccia di aceto bianco! Completare il condimento e lasciare in frigo per un paio di ore… decorare con qualche fettina di aglio e mentuccia fresca. L’avevo gustata una sera presso Piacere divino e mi era piaciuta tantissimo! Io, essendo la prima volta che la preparavo.. credo di essermi meritata una medaglia!!!!