Archivio | settembre 11, 2017

Negramaro

1b-vendemmia-grottaglie-anni-50.jpg

vendemmia-anni-50-grottaglie

NEGRAMARO

Echi di voci
valicano distanze.
Arabeschi di luce
filtrano tra  i pampini
porpora e oro.

Finita  è la vendemmia.

Le donne si avviano
nella luce violenta
dell’acceso tramonto
odorose di mosto e di sudore.

Recano sulle loro labbra
il grappolo di negramaro
sfuggito alle cesoie,
le loro mani a conca
il calice più ambito dagli dei,

Feritoie azzurre i loro sguardi
rivelano al cacciatore
il cielo del fagiano e della rondine.

Impazienti,
con gesti appresi da antica pedagogia,
liberano il sartiame di capelli
ristretto in prigionie di ruvido cotone.

– stendardo femminino-
a catturare desideri.

Annunci