sulle tracce dei sapori antichi

14729149_674300066068985_4147013658380428987_n

Anche quest’anno la festa delle giuggiole è stata un successo.

Una festa privata, aperta a tutti gli amici di Facebook che avessero voluto partecipare.

Io, come al solito, avevo allestito la tavola alla grande, esponendo in bella mostra le bottiglie del liquore di giuggiole, quello di finocchietto selvatico e quello di mirto.

Ho tirato fuori i vecchi bicchierini superstiti di antichi servizi di cristallo, piccoli come ditali augurandomi che non se ne rompesse nessuno.

Ho disposto le giuggiole nelle ciotoline più preziose che avevo nella cristalliera.Ho  lucidato l’argenteria per offrire agli amici e graditi ospiti, le melograne sgranate e lasciate a marinare una mezza giornata nel succo di limone e zucchero di canna. ho disposto fasci di finocchietto selvatico dai lungi e odorosi rami come fossero pregiate orchidee , ho riempito panierini di mele cotogne e sparsi per la sala…come fossero opere d’arte.

Ho chiesto e ottenuto da mio cugino Antonio un rametto con i frutti del Corbezzolo, 5 frutti in tutto, ma sufficienti a far riempire di stupore gli occhi dei miei amici. Come se non bastasse tutto ciò, un ospite e signora che ancora non conoscevo di persona, mi hanno portato un paniere di sapori/odori pieno di menta, rosmarino, salvia, rametti con melograni, e…udite udite…. rametti di calaprici… con i frutti vicino, frutti che conoscevo di nome ma che non avevo mai visto prima e che saranno oggetto del mio prossimo post!

Poi, richiamando gli ospiti che si scambiavano le loro considerazioni  gioiosamente fra di loro, ho esordito:” Cari amici, benvenuti nella mia casa, e grazie per aver accolto il mio invito, desidero dedicare questa serata alla memoria di mio padre.”20161021_10484320161021_10445314732214_202857020150221_2525323223054429453_n

Annunci

6 thoughts on “sulle tracce dei sapori antichi

  1. Pingback: tracce | Annysea

  2. Ieri ho trascorso una serata deliziosa e coinvolgente ;
    una serata dal sapore antico .
    Una dimostrazione primitiva, insaporita dalla vivacità e arguzia da una narratrice sensibile nei confronti della vita !!!
    Grazie Anna, il tuo carisma e la tua eleganza hanno lasciato un segno indelebile nei nostri cuori ;
    farò tesoro dei tuoi racconti ,
    della tua espressività in modo che nulla sia vano !!!
    Un sentito ringraziamento alla tua famiglia e a tutti gli amici presenti che con la loro genuinità hanno arricchito la piacevole serata.

  3. Carissima signora Anna Marinelli immagino come sarà stato piacevole e interessante trascorrere la serata in vostra compagnia,vedendo i vari post su facebook mi sento quasi partecipe alla serata 😊

  4. Anna cara, grazie mille.Atmosfera elegante e raffinata, ma allo stesso tempo dal sapore di terra. Tuo padre deve essere orgoglioso da lassù.Le sue mani che tante volte hanno portato quei frutti sulla vostra tavola, ora accarezzano le tue, contento per ciò che tramandano con la tua penna e col tuo cuore contadino. Ti abbraccio, Mina

  5. Gentile Annina, il tuo dolcissimo buffét se lo sognano gli Dei
    dell’Olimpo. Figuriamoci gli umani. Ma tu appartieni ancora
    agli umani o ad una privilegiata Dea tra gli Dei? Immagino
    l’amore profuso nel preparare tante dolci leccornie. Felici i
    tuoi Amici. Se poi il tutto era per ricordare la QUERCIA che
    era il tuo Papà, ricordo ancora quei tuoi giorni di dolore di te
    vestita di nero. Fu anche un mio dolore, comunque.
    Ma è festa anche il ricordare.
    Al pronti e via alle dolci cose
    avrei preso almeno un rosso corbezzolo, un assaggio di
    grani di melograno nel loro infuso, qualche dolcetto con lo
    zucchero bianco e un bicchierino di liquore di giuggiole
    guardandoti negli occhi; di nascosto.
    Delle pere calaprici Pino ha detto tutto e bene.
    Dalle mie parti si conoscono col il nome più
    comune di “pirascini”.
    E poi tutto quello che c’era sul tavolo, dolci e bevande è tutto
    finito? Che peccato!
    Un saluto. E una stretta di mano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...