Rape stufate

 

Gennaio è il mese ideale per gustare delle buone cime di rape. Le rape amano i tempi freddi pur odiando le gelate notturne . Nei giorni di scirocco, dal clima caldo e umido s’introduce nel loro stelo la “cannedda” ovvero un bruco che deteriora il prodotto e lo fa scadere di prezzo, perchè le buone massaie sanno che per eliminare la parte delle rape, infestate dal bruco, dovranno eliminare un bel po’ di parti, sia dal fogliame che dalle cime, più pregiate e ricercate.

Oggi ho preparato un piatto di rape stufate, tutte foglie e steli, perchè mio marito non riesce ancora a distinguere le rape con le belle cime grandi, come piacciono a me da quelle tutte foglie che a me non piacciono. Quando mi porta delle rape tutte foglie mi cadono le braccia…ma devo fare buon viso a cattiva sorte perchè se lo rimprovero lui risolve tutto con una frase” Va ccattili tu, bedda mea, và và” e, a quel punto, sta a me rendere gustose queste pregiate e povere verdure d’Inverno.

Ed ecco un piatto tipicamente pugliese, preparato e servito con garbo e maestria da far leccare i baffi ai miei amici naviganti che fin dalle lontane Americhe visitano quasi quotidianamente il mio blog, il quale non per niente si chiama Saporidelsalento…sì sì tutto attaccato… per distinguerlo da altri blog dal nome quasi simile!

 

Ma ora eccovi la ricetta!

 

Mondate le rape ed eliminate le foglie più coriacee, tagliate tutte le foglie in parti della stessa lunghezza… le cime se sono grandi sezionatele in quattro parti, mettetele in un tegame e fate ammosciare un po il volume della verdura…scolate l’acqua che si è depositata nel tegame… sia quella dell’ultimo lavaggio che è stata trattenuta dalle foglie come anche quella che”cacciano” le rape stesse. Scolata quest’acqua potete condire con l’olio, due tre spicchi d’aglio, alcune foglie di Alloro, alcune fette di pomodoro, e un pugnetto di olive nere,,,infine due piccoli peperoncini piccanti salate solo verso la fine della cottura … perchè il volume della verdura ancora fresca potrebbe trarvi in inganno facendovi mettere più sale del dovuto… se occorre aggiungete poco poco di acqua per completare la cottura. Accompagnare questo piatto con pane casereccio è un IMPERATIVO!!!

 

Annunci

One thought on “Rape stufate

  1. Per mia fortuna, le cime di rape arrivano anche qui a Genova, e devo dire che in questo periodo non me le faccio mancare. Le consumo sia lesse condite con olio e limone, che stufate con il peperoncino, aglio e olive taggiasche, queste le faccio stufare da crude.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...