Archivio | ottobre 20, 2015

Alla ricerca dei frutti dimenticati

Sembra che io mi stia fissando sui frutti dimenticati, fatto sta che se fino a ieri le giuggiole non erano conosciute da nessuno di questa generazione, ora con la passione che mi contraddistingue questo numero di “Ignoranti” si va assottigliando.

A casa mia c’è un vero pellegrinaggio… tante amiche che hanno saputo dell’albero delle giuggiole che cresce nel mio giardino..lussureggiante più che mai… coperto di frutti più che mai… mi suonano alla porta chiedendomi gentilmente di poter dare uno sguardo a questo albero antico che produce queste giuggiole meravigliose.

E così, con Francesca, la titolare di un bel negozietto di prodotti Biologici ” Bottega Italiana A Tavola” abbiamo pensato di replicare l’evento che io organizzai nel Salotto buono di casa, una serata di informazione, di degustazione conoscenza di questo frutto che ha dello straordinario… Che sia chiamato frutto della passione io non ci credo tanto..sta di fatto che raccolti un po acerbi sono verdi e croccanti all’interno..la buccia lucida come una castagna… ma quando maturano e presentano la buccia aggrinzita all’interno del frutto è avvenuto il miracolo: la polpa verde ha assunto un colore marroncino, si è completamente trasformata in polpa dolce e zuccherina, tanto da scambiarla per un dattero.

Oggi ho preparato il liquore di giuggiole, non il famoso brodo di giuggiole la cui preparazione è complicata..ma un liquorino da far degustare agli ospiti di casa e a quanti interverranno alla seconda edizione dell’evento “Scèscila day” Seconda Edizione.!

Ah! Naturalmente parlerò di Tonino Guerra e il suo Orto dei Frutti dimenticati…sì sì…

fu proprio Lui a scatenare questa passione.

liquore di giuggiole

liquore di giuggiole

Giuggiole sotto spirito

Giuggiole sotto spirito

catenare questa passione.

Annunci