Il Gusto dei ricordi

Murici

Murici

11215790_10207201333702524_1219622978142033770_nMurici conditi

(Haustellum brandaris (sinistra) e Hexaplex trunculus (destra)

Nel mese di agosto ho avuto la gioia di avere come graditi ospiti a casa mia due giovani seminaristi messicani che studiano in un seminario romano, Paco e Manuel I giorni coincidevano con il mio compleanno, il 7 agosto.

Mio figlio Fabio li ha accompagnati qualche volta al mare perché il mare è la cosa più bella che noi tarantini abbiamo.

Il giovane Manuel un giorno di questi ha raccolto un “ cocciolo” come li chiamiamo noi, anzi per dirla in dialetto noi li chiamiamo “cuèccili” che poi altro non sono che i MURICI,  delle lumache marine dal carapace coriaceo e spigoloso.

(Si tratta di un gasteropode, ossia di quei molluschi con la conchiglia avvolta a spirale come le chiocciole, che vive in mare. In commercio ci sono almeno due specie di murici: Haustellus brandaris (o Bolinus o Murex brandaris) e Hexaplex trunculus, che si preparano nello stesso modo.)(nota tratta dal web)

Lo portò a casa come un trofeo. Come se avesse trovato un tesoro sul fondo marino e…me lo portò a casa chiedendomi di cuocerlo perché voleva assaporarne il gusto. Io ebbi la pazienza di Bollirlo per qualche minuto, estrarlo, condirlo e farglielo assaggiare. Lo trovò gustoso… ma non tanto.

Dopo che furono partiti mi prese un tale desiderio di “Cuèccili” da chiedere a mio marito di comprarne perché non li mangiavo da un’Eternità.

Ne avevo mangiati tanti da ragazza, quando mio padre, uscendo dall’Arsenale di Taranto, dove lavorava, ogni sera portava a casa dei  frutti di mare di ogni specie, in quanto i mitilicultori e i molti pescatori del luogo si disponevano all’uscita dei turni di lavoro davanti al cancello dell’Arsenale per vendere i loro prodotti ittici agli arsenalotti, quasi tutti provenienti  dai paesi della vasta provincia di Taranto.

Con quanta gioia e gusto li ho mangiati, dopo averli lessati, estratti e conditi…come facevo anni e anni addietro… con il companatico dei ricordi tutto assume un sapore diverso…  tutto viene esaltato… tutto acquista valore… o forse no! Può darsi che sia stata la mia bravura di cuoca nel preparare questo piatto prelibato di Murici e presentarlo a mio marito come un trofeo da condividere e gustare insieme a me.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...