Archivio | marzo 1, 2015

Marzo

1488973_10205978246314234_3827200806744511251_n

Marzo

Ecco, s’avanza l’indizio inconfutabile.

Eccolo che si tuffa sui prati;

rotola gioioso per i morbidi pendii ;

dondola su un mandorlo di pesco

soffia sulle corolle del sicomoro.

Ecco il pazzarello,

un adagio che gli sta proprio a pennello.

Sorride, ed il sole riscalda più forte.

S’imbroncia e vien giù acqua dal monte

Dal piano, par ch’egli tenga per mano

Il fertile pianto che consola le zolle.

A  Pasone questo cielo radioso

è più terso che altrove:

le genziane e i rosmarini

strizzano complici i loro occhi turchini

e tutte le erbe fanno girotondo  intorno alla natura

che danza leggiadra

come al dolce suono di un “Adagio” di Albinoni.

18 marzo 1985

1488973_10205978246314234_3827200806744511251_n

Annunci