Archivio | maggio 20, 2014

Marmellata di limoni

fruttiMarmellata di limone

In questo periodo dell’anno nei piccoli ortali delle case di paese, stanno potando gli alberi di limone… Si devono infatti eliminare quei rami di troppo, quelle propaggini, quei rami malaticci e restituire un po’ di aria alla chioma degli alberi..il sole deve poter passare attraverso e fecondare e riscaldare e favorire la crescita dei numerosissimi fiori già presenti sui rami… E’ il momento in cui in casa circola un’abbondanza di questi frutti che rischiano di andare a male. Si approfitta pertanto di preparare le marmellate, i liquorini, le granite di limone… Per oggi vi darò la famosissima ricetta della marmellata di limoni della mia amica Filomena.

Marmellata di limoni

Lavare i limoni, forarli, punzecchiandoli con la forchetta e metterli a cuocere in un tegame di alluminio
con poca acqua. Far bollire a fuoco normale per pochi minuti fino a bollore. Poi mettere la fiamma a fuoco basso e cuocere fino a quando si asciuga tutto il liquido, perché durante la cottura esce anche il succo dei limoni.
Far raffreddare, Dopo che si sono raffreddati, tagliare i limoni, aprirli e denocciolarli. In seguito frullare tutto o passare al setaccio.
Pesare la polpa e unirvi tanto zucchero quanto è il peso della polpa e mettere il tutto sul fuoco a fiamma bassa. Se si desidera ottenere un prodotto meno dolce sottrarre al peso della polpa due e trecento grammi di zucchero.
Fai la prova del cucchiaio per vedere se la marmellata è pronta: se si stacca facilmente dal cucchiaio è giunta alla cottura ideale, altrimenti far solidificare ancora per qualche minuto.
Sterilizzare i vasetti di vetro che dovranno contenere la marmellata. Asciugarli e sciacquare con un po’ di San Marzano, capovolgerli e farli asciugare da sé, senza usare lo strofinaccio, sì da conservare la profumazione del liquore.
Riempire i vasetti e datare la marmellata.

Annunci