Antichi sapori 2

esposizione minimauna foto fuori dai luoghi comuni..il tavolo

Venerdi 24 Gennaio 2014, sono stata a tenere una “conversazione” sui sapori di una volta, sui piatti , le usanze, i sapori perduti, su come mangiavano i nostri nonni e come hanno mangiato i nostri genitori.
Ho parlato “ a braccio” come si suole dire, senza testo davanti, appuntandomi solo gli argomenti che avrei trattato e ricordato a quel meraviglioso pubblico che ho incontrato in quell’associazione.
L’associazione è il” Kalliope- Cafè cultural” di Massafra, nella provincia di Taranto. La serata fredda e piovosa non ha scoraggiato quanti sono venuti ad ascoltare, l’argomento era alquanto coinvolgente e ha suscitato ricordi e sapori sopiti ed abbiamo ricordato come è stato semplice e saporito il Nostro recente Passato, Il “Quaderno degli antichi sapori” pubblicato due anni fa, non ha denunciato la sua età; i piatti e le storie restano sempre accattivanti e strappano sorrisi compiacenti a quanti lo leggono.
Naturalmente ho “dovuto” parlare e raccontare il più delle volte nel mio dialetto locale, e la cosa non ha disturbato affatto l’uditorio, anzi!
C’erano tre signore, sedute avanti, le quali appena sentivano un termine, a loro molto familiare, se ne andavano per conto proprio, e lì, parlare del loro Amarcord… tanto che il mio ospite ha dovuto gentilmente “richiamare” al silenzio.
La cosa a me è risultata bella, perché ottenevo il risultato voluto, anche se la cosa emmmm… infastidiva gli altri uditori presenti.
Finalmente, richiamate gentilmente all’ordine, ho proseguito il mio excursus narrativo tra i sorrisi e il gradimento del pubblico presente.
Ho letto anche i proverbi da me ricercati che trattavano l’argomento “cibo” con tutte le loro metafore e i doppi sensi, suscitando ilarità e spingendo gli interlocutori a proporre i proverbi di loro conoscenza, creando un clima di piacevole interazione che ha lasciato soddisfatti sia la relatrice che gli spettatori. Grazie Francesco Silvestri, grazie alla Prof. Donatella Monaco, per come mi ha amabilmente introdotta, grazie Associazione Kalliope, grazie professoressa Raffaella Cascioli per il bellissimo contributo musicale che è stato davvero gradito, come la ciliegina sulla saporitissima “torta” degli antichi sapori, della nostra meravigliosa terra di Puglia

Annunci

2 thoughts on “Antichi sapori 2

  1. Anna non ha scritto un ricettario, cioè una raccolta di vecchie ricette. Anna ha “raccontato” i vecchi piatti che ci hanno accompagnato quotidianamente nella nostra fascinosa adolescenza! Ogni piatto (arricchito da riuscitissime fotografie) viene narrato con aneddoti e noterelle che solo l’animo poetico dell’autrice poteva offrirci.

  2. Gino, ho raccontato, ho parlato senza fogli davanti, raccontavo la nostra storia, la nostra vita!! e alla fine una persona mi ha detto persino che avrei potuto anche parlare più a lungo!!! e cosa voglio più dalla vita! Grazie Amico mio, un saluto alla cara AnnaMaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...