Giovanni Sansone

Il fruttivendolo GiovanniGiovanni Sansone

Amici , quando pubblicai nel 2001 il mio libro “L’Oro del tempo” edito da Barbieri Editore- Manduria, mi piacque inserire nel decoroso volumetto le foto di alcuni personaggi sangiorgesi, nell’intento soprattutto di
richiamare in vita personaggi che hanno lasciato una traccia del loro passaggio sulla scena del nostro paese, sia che fossero uomini di alta statura morale e culturale sia che fossero “ultimi” nella scala sociale.
Non sapevo ancora, allora, che questa ricerca si sarebbe consolidata negli anni e sarei approdata ad un vero studio e ad una appassionante ricerca di quelle tipiche figure che hanno popolato il mio paese d’origine, che hanno lasciato l’eco dei loro passi per le strade del centro storico, (vedi di recente Via Maggiore) dove abbiamo scoperto che sia vissuto “diavolo rosso” e “Cusimina ti bacuccu” .
Vanno riprendendo vita uomini e donne operose che la patina del tempo ha sbiadito e sottratto al nostro ricordo.
L’ultimo è Giovanni Sansone tipica figura di popolano tutto d’un pezzo, piccolo sultano nel suo mondo che vendeva frutta e verdura nella Piazza di San Giorgio e che poi andò a commerciare i suoi prodotti anche nella vicina Taranto.
Voce possente e un baffetto malandrino, occhi penetranti, e un fare sbrigativo, Giovanni si portava appresso la sua sposa, una donna che dalle foto gentilmente messe a disposizione del Blog dalla figlia Concepita, si evince bellissima e dalle fattezze opulente tipicamente meridionali.
La piazza San Giorgio dove si svolgeva il mercato quotidiano della verdura e della frutta, quasi sempre fresca di giornata, era popolata da figure che balzano vivide nella memoria e reclamano un posto che si sono meritati di diritto: Lu francaviddese, Maria la fascianese, lu Puzanese, Annina la burraska, Giuvanni Sansone, Paskale ti li cozze e tanti altri che sfuggono all’appello, di cui vi invito a suggerirmi il nome appena ve ne sovviene uno, da me dimenticato.

Annunci

20 thoughts on “Giovanni Sansone

  1. Quante volte sono andata da quel fruttivendolo,c’erano le sorelle DIAMANTE E CONCEPITA e ANCHE LILLINO lu burraschu e figli vendevano in piazza quanti ricordi state facendo risvegliare GRAZIE A TUTTI

  2. Che meraviglia rivedere dopo molti decenni la figura di un uomo vulcanico che ha caratterizzato un’epoca meravigliosa e indimenticabile. Ricordo che Giovanni teneva aperto il sul negozio anche la domenica a tarda sera (come del resto Cataldino il salumiere) e la mia combriccola, prima di rincasare, si fermava per appoggiarci lo stomaco con uno squisito caki e con il solito indimenticabile mezzo filoncino con mortadella e provolone.
    Giovanni era proprio tutto d’un pezzo e ricco di spontaneità, non si perdeva in languidi convenevoli e per quresto era molto rispettato e noi lo ricordiamo con affetto associandolo ai ricordi della felice adolescenza!
    Grazie alla solerzia e alla passione della nostra bravissima Anna stiamo rivivendo pagine affascinanti di un passato ormai remoto.

  3. Ciao ragazzi,
    Oltre a Giovanni Sansone, figura indelebile di San Giorgio, ricordo anche un’altra figura caratteristica che a quei tempi faceva parte del nostro quadro. ( se non vado errato, di un certo Dellisanti) vendeva fichi d’India, via Lecce angolo via Diaz, tutte le domeniche all’uscita del cinema Baldaro.

  4. C’erano due Peppino davanti alla scuola.
    Una era anche soprannominato lu gelatiere ed aveva una camminata particolare, cioè aveva le ginocchia che sembravano quasi unite, mentre l’altro Peppino, arrivato dopo, era una figura più piccolina.
    Se mi dai tempo saprò scavare nei ricordi.

  5. I due venditori di dolciumi si mettevano vicino alla Scuola Maria Pia uno di fronte all’altro con i loro carrettini pieni di tante squisitezze come i bastoncini di liquirizia,le caramelle Elak, ciciri rrustuti, sumienti, formaggini di cioccolata ecc.. Uno si chiamava Nciulino, che d’estate faceva anche il gelataio ambulante, chi non ricorda i suoi squisiti “gelatti cremolatti” o le “grattate” dai colori sgargianti; l’altro si chiamava Peppino lu comunista. Questi cari personaggi hanno accompagnato la nostra prima fanciullezza entrando di diritto a far parte dei nostri ricordi. Anna, se qualcuno trovasse una loro foto e la pubblicasse farebbe felici migliaia di ex bambini.

  6. Giovanni Sansone è stato un bel personaggio della San Giorgio degli anni ’50 e ricordo, anche se ero poco più che un bambino, la prorompente bellezza delle sue figliole.

  7. Tonì, grandissimo il ricordo de lu cumunista! Quante monetine abbiamo portato allu cumunista, così era chiamata la modestissima e buia sezione di quel partito dove vendevano caramelle e liquirizia.
    Che tempi e che ricordi!

  8. Anna, se allora eri sotto stretta vigilanza, oggi con le tue poesie, la tua sensibilità e la tua capacità di aggregare hai liberato noi dalla stretta prigionia a volte arida della quotidianità regalandoci, restituendoci la forza dei nostri ricordi, della nostra storia individuale e collettiva, di questo ti voglio ringraziare personalmente.

    • Tonino, da qualche tempo mi ha preso una febbre che non mi lascia ancora! Ma se la cosa sortisce questi effetti collaterali ne sono più che felice! GRAZIE a te e a Gino, a Mino, a Ferruccio che con le loro assidue presenze animano questo diario di nostalgici!

  9. QUEI DUE SIGNORI SONO I MIEI ZII DEL
    CUORE ZIO GIOVANNI SANSONE E
    ZIA LUCIA LIETI IO LI HÒ SEMPRE NEL MIO
    CUORE.
    MANCANO PERÒ MIO PADRE MICHELE
    MASSARO E MIA MADRE GIUSEPPINA LIETI. GRAZIE COMUNQUE MIO PADRE
    VENDEVA IL PESCE..

  10. Che bellezza le foto di un tempo passato ,poi questa foto meravigliosa lui Giovanni Sansone fratello di mia madre lei Lieti Lucia sorella di mio padre che commozione Grazieeeeeeee c questo ricordo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...