La zita

La zita

Beh! non lo potete credere, ma ho postato questa foto del corteo nuziale di Italia Fabbiano e Aristodemo Cipriano
convolati a nozze a marzo del 1960 e si è scatenata una meravigliosa gara fra quanti l’hanno ammirata su FB.
La posto anche qui per quanti passeranno a dare uno sguardo alle novità del Blog. Certamente resteranno incantati, almeno i miei compaesani, a notare quanto sia cambiato il nostro amato paesello in questo mezzo secolo che è trascorso! Mi permetto solo di segnalare che il più rinomato negozio di generi alimentari della famiglia Rubino, non era stato ancora edificato, al suo posto vediamo i ruderi di una precedente abitazione, siamo nei pressi dell’Asilo di Casa Parabita, dove da tempo immemorabile vivono Le figlie di Maria Immacolata, le quali avevano tra le loro mansioni, anche quella di occuparsi della prima alfabetizzazione dei bambini.
Notare i bambini non facenti parte degli “invitati”, con lo sguardo rivolto a terra, dove avrebbero potuto raccogliere qualche confetto o qualche cannellino colorato. Se riuscivano a trovarne uno rosso, dopo averlo un poco ripulito addosso, umettando un tantino, le bimbe si pittavano il Musetto…
Quanta semplicità, pur nella indigenza si trovava il modo per essere felici, con poco più che niente!

Annunci

3 thoughts on “La zita

  1. Mi sembra di riconoscere nella foto, il testimone; il nome non lo ricordo ma il soprannome CHIANTA SPINE si. È il fratello di campa’ pepe chiantaspini. Sbaglio?
    Anche i matrimoni avevano un certo fascino particolare.
    Semplici e non sfarzosi come quelli i oggi, umili e non necessariamente da business a tutti i costi.
    Durevoli nell’amore e nel tempo.

  2. Sotto la voce “FOTOGRAFIE” ho toccato l’argomento delle preziose testimonianze fotografiche che oggi ci restituiscono volti e scorci urbanistici assolutamente irripetibili. Quello delle foto di matrimonio sono un capitolo importantissimo per documentare più di qualunque discorso “come eravamo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...