Archivio | gennaio 19, 2013

Paste ricce (pasticcini di mandorle pugliesi)

mandorle crude con la pellicinamandorle sbollentatemandorle bianchericci crudi con mandorla crudaricci pronti

INGREDIENTI
1kg. di mandorle crude
750 gr. di zucchero
3 uova intere
La buccia di un limone grattugiata
E il succo dello stesso limone
1 bustina di zucchero vanigliato

Immergere per una decina di minuti le mandorle in una ciotola di acqua calda.
Scolarle e spellarle, si spelleranno molto facilmente.
Se l’operazione non vi riesce riscaldate ancora un poco l’acqua.
Fate asciugare le mandorle o al sole o nel forno appena riscaldato e spento.
Schiacciarle grossolanamente nel mortaio, poi più finemente nel frullatore.
Incorporare tutti gli ingredienti: le uova, lo zucchero, la bustina di zucchero vanigliato il succo e la buccia del limone ben lavato, e impastare il tutto.
Occorre un imbutino particolare dall’estremità dentellata (come da foto)
Riempire l’imbutino e premere l’impasto col pollice sistemando i dolcetti “ricci”
sulla teglia lievemente imburrata e infarinata.
Decorare tutti i ricci con un chicco di caffè o un pezzo di ciliegia candita.
Infornare a 200° con il forno acceso sia sopra che sotto e sistemare la teglia sul piano
rialzato, non sul fondo del forno.
Sorvegliare la cottura perché le” paste ricce” hanno bisogno di pochissimo tempo per essere pronte.
Appena si vedono dorare le creste spegnere il forno, lasciarle stare ancora qualche minuto e poi far
raffreddare Completamente prima di toglierle dalla teglia, altrimenti si rischia di romperli.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il gennaio 19, 2013, in varie. 5 commenti