Archivio | ottobre 13, 2012

volti e voci del passato

Con l’aiuto del programma Adobe Photoshop Elements ho sezionato una vecchia cartolina di San Giorgio per dare il giusto risalto ad ogni piccolo, significativo, particolare che la fotografia illustra.

Qualche giorno fa ho estrapolato l’angolo del negozio di alimentari del famoso Cataldino di cui mi aveva parlato il mio amico Luigi. La cosa è risultata davvero emozionante anche per me che sono riuscita a documentare la presenza di quel negozietto buio, in cui però si poteva comprare una mortadella, come mi disse Luigi, mai più assaporata. Un negozietto angusto, (in barba degli immensi Ipermercati di oggi) dove si poteva acquistare il prestigioso formaggio pecorino del famoso massaro Costantino,la pasta sfusa, la ricotta askuante, la casiricotta salata, l’acciuga nella carta oleata, l’aranciata con le bustine…

Oggi vi posto il particolare della fruttivendola col mezzofazzoletto bianco che le raccoglie i bianchi capelli.
Non potete immaginare quale sortilegio ha risvegliato in me ingrandendo il particolare…mi è giunta alle orecchie persino la sua voce… Una voce possente, musicale, indimenticata!

Mi balzano alla mente dei miei vecchissimi versi e li trovo veritieri e profetici:

Mi visitano volti e voci del passato/
nelle notti da stelle schiarite/
Persino gli odori
ognuno con sè conduce/
Ed è subito rivivere
di pagine voltate/
un fiorire di eventi già vissuti…..

Annunci