Archivio | ottobre 1, 2012

Li pruverbi antichi

la mia raccolta di detti, proverbi, preghiere della civiltà contadina
Le filastrocche, gli scioglilingua, allietavano il tempo dei nostri antenati, attirando attorno a sé giovani e bambini, aiutandoli a trascorrere con semplicità le lunghe sere invernali intorno al braciere e quelle estive seduti sul limitare delle case bianche di calce a godersi la meritata frescura, dopo una intensa giornata di lavoro nei campi.
Allora era inimmaginabile la dipendenza dalla televisione, dai computer, dai videogiochi, di cui ” soffrono” i figli delle nostre generazioni.

Le preghiere, recitate in famiglia, denotano la profonda devozione, dei nostri anziani verso Dio, la Madonna, il Santo Protettore che i bambini apprendevano rapidamente dalla bocca degli anziani, primi Maestri di Vita, custodendo nel loro cuore questo tesoro, come patrimonio di inesauribile ricchezza.

Prova ne è il fatto, che oggi, grazie ai loro ricordi, ne possiamo godere con gioia e meraviglia anche noi come, speriamo, le generazioni future.

Scioglilingua

Uè mestu calzularu
Ccè me ta fa nu paru ti scarpe
Cu taccu curtu e puru curtu taccu?
E ci no mi faci nu paru ti scarpe
Cu taccu curtu e puru curtu taccu
Ti scasciu ncapu sola,pigna e taccu.



Pascale spacca a mme
e iu nò pozzu arrivà
a spaccà Pascale



Lu Sìnnicu ti Erchie
scì a Tàrantu pi cupièrchi,
dissi lu Sìnnicu ti Tàrantu
allu Sinnicu ti Erchie
: No nni stonu cupièrchi a Erchie
ca vieni a Tàrantu pi cupièrchi? :



Sotta lla bbanca la capra campa
sott’alla bbanca la capra crepa



Cumma!
Cc’è lli tieni tu
setti ietti d’agghi viecchi
sott’allu liettu ti casa tòva
comu li tengu iu
setti ietti d’agghi viecchi
sott’allu liettu ti casa mèa?

PREGHIERE

PREGHIERA A SAN GIOVANNI
(Per scongiurare il cattivo tempo)

Oziti ,San Giuvanni e nno ddurmìri,
ca sto vetu tre nnùvili vinèri,
una t’acqua , una ti vientu, e una ti malitiempu.
« Ddò lu purtamu stu malitiempu? »
Sotta nna crotta scura,
ddo no canta jaddu e ddo no luci luna,
cu nno ffazza mali a mme
e a nisciun’otra criatura.

Alzati, San Giovanni, non dormire,
che sto vedendo tre nuvole venire:
una di acqua, una di vento e una di maltempo.
“ Dove lo portiamo questo maltempo?”
Sotto una grotta oscura,
dove non canta gallo,
non brilla la luna,
affinchè non faccia del male
a me e a nessun’altra creatura.

————

Di questa preghiera di scongiuro, raccolta dalla viva voce della Signora Cristina Suma, ne ho trovata traccia nel libro :“ Superstizioni , Pregiudizi e Tradizioni di Terra D’Otranto”
Forni Editore Bologna 1893, di Giuseppe Gigli
e successivamente nel Volume di Janet Ross “ La Puglia dell’ottocento” Capone Editrice – Lecce 1997

PROVERBI

177. Giacchinu faci la legge
e Giacchinu la distrugge
Coloro che fanno le leggi
sono i primi a non rispettarle

178. Unci l’assu ca la ròta camina
Vuoi avere dei favori? fai dei regali

179. Mmazze e panelle facinu li figghi bbelli
Pane e turnisi facinu li figghi mpìsi
Pane e bacchettate formano i figli bravi
pane e tornesi formano figli cattivi

180. Dimmi a cci sì ffighiu ca ti ticu a cci sumigghi
I figli assumono carattere e caratteristiche dei genitori

181. A casa vecchia nno mancunu li surgi
Nella casa vecchia trovi di tutto

182. A casa ti l’otri no zzimpà finèta
Non accampare diritti in casa d’altri

183. L’ospite è comu lu pesce, dopu tre ggiurni puzza
L’ospite dopo tre giorni comincia a dare fastidio

184. A casa ti sunatùri nonci vòlunu serenate
Perché c’è già chi fa fin troppa musica

185. Case cu ddò porte lu diavulu si li porta
Le case con due ingressi,
sono complici in caso di infedeltà coniugale

186. Li vàsci pi lli ziti e li ierti pi lli fichi
Le donne basse sono buone per sposarsi
le alte per raccogliere i fichi

187. Ntra la vòtte piccènna ste lu vinu bbuenu
Il vino speciale si conserva nelle botti piccole
( Si dice per complimento alle donne di bassa statura)

188. Jaddìna vecchia faci buenu brotu
Le donne anziane cucinano bene

189. La carne ti vàccìna ti svrivògna la cucina
La carne di vitello di fa fare brutte figure in cucina
perché durante la cottura si restringe.

Annunci