Archivio | maggio 8, 2012

Anelli di cipolla in pastella

 

Quando mi trovo ad aver fatto un pò di pastella in più

per friggere il cavolfiore bollito, i carciofi, o le zucchine

ricorro ad un saporito espediente

per consumare la pastella in eccedenza:

Prendo un paio di cipolle,  bianca di Pompei o rossa di Tropea,

e ne faccio tanti anellini sottili, come si fa con gli anelli di calamari…

Li lavo velocemente sotto il rubinetto e raccolti nel colapasta,

li cospargo di sale fino  li immergo nella pastella e li friggo sino ad esaurimento,

se l’olio della frittura si è un po’ scurito lo cambio volentieri,

vi assicuro che gli anelli di cipolla, aggiunti per caso, sono più gustati dei pregiati carciofi

della costosa zucchina..dei cavolfiori bolliti!

 

provare per credere!