Archivio | marzo 21, 2012

Il Piatto di copertina

 

 

Cari amici il libro delle ricette è finito..

In copertina metterò questo meraviglioso piatto di ceramica rappresentante un uccello tra il fogliame di alloro…

il piatto è del 1700 ed è famoso per essere stato usato da un brigante, e i suoi uomini.

Una sera  a casa di un” massaro” si udirono battere forti colpi al portone..impaurito

l’uomo andò sul terrazzo a vedere chi potesse essere …con sgomento vide una mezza dozzina di uomini a cavallo

che chiedevano di essere rifocillati….

Non potendosi sottrarre alla pressante richiesta diede ospitalità a questi uomini,

ben comprendendo che si trattassero di briganti…affettò una pezza di formaggio pecorino,

tagliò un paio di panetti di pane fresco..uscì alcune fiasche di vino e li offrì  loro.

Quando furono sazi e  ingraziarono il loro involontario ospite e andarono via…al pover’uomo

tremavano le gambe ed i polsi…

ma non gli fu tolto neppure un capello.

A distanza di qualche settimana..nottetempo

il  massaro  udì uno scalpiccio di cavalli sull’aia..

ancora una volta con sommo spavento andò a spiare per vedere di cosa si trattasse

Vide allora un giovane puledro legato all’anello di ferro che si trovava sul muro della casa…

era un regalo del brigante gentiluomo….

Annunci

Quaderno degli antichi sapori

FINALITA’ DEL “QUADERNO”

 

Cosa non si farebbe per veder brillare un sorriso sul volto di un bambino meno fortunato di altri?

Cosa non si farebbe per vederlo gioire con i suoi genitori, magari insieme ad altri fratellini felici attorno ad una tavola imbandita o con qualche bel giocattolo in mano sognato da tempo o magari con un nuovo vestitino addosso… E sei poi noi cristiani sappiamo che “alla sera della vita saremo giudicati sull’amore”,  allora diventa di estrema importanza darsi da fare per inventare iniziative ed occasioni come queste per riscaldare il cuore di tutti a favore dei più poveri.

Ecco il motivo di questo semplice volume, concretizzazione di una mia idea suggerita un giorno alla carissima Anna Marinelli, sempre disponibile e generosa quando si tratta di fare del bene, magari arricchendo di preziose “bricciole di cultura” la nostra comunità cittadina.

Laboriosità, ricerca, puntualità ed ecco una singolare raccolta di ricette sangiorgesi a rischio di estinzione che sapientemente abbiamo intitolato      QUADERNO DEGLI ANTICHI SAPORI.

La pubblicazione raccoglie numerose ricette scritte rigorosamente in dialetto sangiorgese corredate da invitanti ed inequivocanti  immagini fotografiche che non solo si propone di essere memoria storica per conservare e tramandare frammenti di tradizione locale, ma come ho già detto, opportunità  per reperire risorse economiche a favore dei bambini e delle loro famiglie del Centro Accoglienza per minori della Caritas Santa Maria del Popolo.

Grazie di cuore ad Anna e a tutti coloro che generosamente hanno collaborato.

A tutti voi che acquisterete il volume grazie per la fiducia e… buon appetito!

 

Don Giuseppe Ancora